instagram
twitter

Sign up now to

europolitiche3
europolitiche

Newsletter

europolitiche
The political summer of the European right. The groups in the EP become three"Europa. Tra presente e futuro": a new book edited by Nicola Verola and Giuliano AmatoOrban meets Putin for ‘peace mission’, angering the EU, worrying UkraineFrance, le résultat des élections est surprenant. La gauche unie gagne, l’extrême droite seulement troisième derrière les macroniensFrance : deuxième dimanche électoral. Un scrutin dont devra sortir la nouvelle assemblée nationaleUK election: Keir Starmer's Labour Party set to win huge majorityECB: Lagarde on French Elections, we are attentive about financial stabilityLa lecture sociologique des élections législatives de 2024 en France : le premier tourLes résultats du premier tour des législatives en FranceLégislatives 2024 en France : Un scrutin décisif, à double inconnues et à enjeux en cascadeThe path from the Top Jobs to the official start of the new European Commission in December 2024Europe chooses Ursula againEurogroup meeting of 20 june 2024EU leaders meet to discuss top jobsL'Université Paris 1 Panthéon Sorbonne a décerné le DHC à Sofia CorradiThe VI Conference and Summer School in Ventotene was held from 9 to 14 JuneThe 50th G7 summit in ItalyEU hits Chinese EVs with tariffsDedicato ad Eugenio Colorni, il quinto appuntamento dei Dialoghi Europei. Europolitiche a Roma con la Fondazione Buozzi e l'Istituto SpinelliEuropean election 2024: Live results and analysisJoe Biden effectue depuis mercredi une visite de cinq jours en FranceECB lowered its key deposit rate to 3.75%, in its first interest rate cut since 2019Marco Buti agli European Dialogues di EuropoliticheMacron and Scholz: all Europeans want a stronger EU in the worldEuropolitiche : Marco Buti guest at the European Dialogues in FlorenceSteinmeier welcomes Macron to Berlin: "We need an alliance of democrats in Europe"Europolitiche: nuovo appuntamento con gli European Dialogues a FirenzeGli European Dialogues del maggio fiorentino di EuropoliticheUK PM Sunak calls surprise July electionMacron to meet German president in first state visit in 24 yearsG7 Finance Meeting in Stresa from 23 to 25 May"L'Europa avvincente": cinque esperti e il loro saggio agli incontri fiorentini di EuropoliticheLagarde: “A genuine capital markets union is needed”.EU: we aim to fill the gap in industrial policies for the development of Artificial IntelligenceChiara Bini a Firenze al nostro ciclo di incontri di cultura politica
europolitiche

Sanchez convoca per il 23 luglio le elezioni anticipate in Spagna

29-05-2023 14:57

Europolitiche

Europolitiche, socialisti spagnoli, spagna, Sanchez, pedro sanchez, elezioni politiche, popolari spagnoli, governo spagnolo, Madrid,

Sanchez convoca per il 23 luglio le elezioni anticipate in Spagna

La decisione è maturata a seguito della mancata affermazione del Partito socialista nelle amministrative del 28 maggio

Pedro Sanchez, in qualità di Primo Ministro, ha sciolto il parlamento spagnolo e ha convocato per il 23 luglio le elezioni politiche anticipate. 

La decisione è maturata a seguito della mancata affermazione del Partito Socialista nelle amministrative del 28 maggio.

Il Psoe mantiene il controllo del governo regionale nelle Asturie e, forse alle Canarie e in Navarra. In bilico la Comunità di Castiglia La Mancia, con i socialisti in leggero vantaggio. Riconosciuta la sconfitta, il partito guidato dal premier ha affermato che, dopo l'analisi della sconfitta, avvierà una strategia efficace per tentare di vincere a luglio. 

Unidas Podemos riduce radicalmente la sua rappresentanza in diversi municipi e comunità e cresce la preoccupazione per le politiche di luglio, dove comunque il voto di opinione potrebbe aiutarli a recuperare consensi. Nel quartier generale di Ciudadanos hanno preso atto della debacle del partito che, a questo punto, è dato in difficoltà alle prossime politiche generali.

Il Partito Popolare , all'opposizione in parlamento e guidato dal 2002 da Alberto Nuñez Feijóo,  ha ottenuto i numeri per spodestare dal governo il centrosinistra, in caso di accordo con gli ultraconservatori di Vox, in almeno 3 delle 12 comunità autonome in cui domenica si è andati al voto per le amministrative. I tre territori con governatori socialisti non confermati, sono la Comunità Valenciana, in Aragona e nelle Baleari. La stessa prospettiva si profila in Estremadura, dove, tuttavia, il Psoe resterebbe almeno primo partito.

I popolari hanno trionfato nella Comunità di Madrid con la conferma della governatrice uscente Isabel Díaz Ayuso per la quale si profila un terzo mandato, essendo andata oltre la maggioranza assoluta e potendo fare a meno di sostegni di altre formazioni, come invece avvenuto nei due passati mandati amministrativi. Maggioranza assoluta per i popolari anche a La Roja, e, insieme a Vox, governerebbero anche la Cantabria. Confermata, come da previsioni, la guida popolare alla comunità di Murcia, un feudo tradizionale. 

La nuova formazione Sumar lanciata dalla ministra del lavoro Yolanda Diaz non ha partecipato alle amministrative ma si candiderà alle Politiche. 

 

desk@europolitiche.it

 

 

 

Cross-media in Italian on the policies of European institutions and governments of European Union countries

Cross-media in Italian on the policies of European institutions and governments of European Union countries


instagram
twitter
whatsapp

WEBSITE CREATED BY Q DIGITALY

©2021-2022 di Europolitiche.it