instagram
twitter

Sign up now to

europolitiche3
europolitiche

Newsletter

europolitiche
The political summer of the European right. The groups in the EP become three"Europa. Tra presente e futuro": a new book edited by Nicola Verola and Giuliano AmatoOrban meets Putin for ‘peace mission’, angering the EU, worrying UkraineFrance, le résultat des élections est surprenant. La gauche unie gagne, l’extrême droite seulement troisième derrière les macroniensFrance : deuxième dimanche électoral. Un scrutin dont devra sortir la nouvelle assemblée nationaleUK election: Keir Starmer's Labour Party set to win huge majorityECB: Lagarde on French Elections, we are attentive about financial stabilityLa lecture sociologique des élections législatives de 2024 en France : le premier tourLes résultats du premier tour des législatives en FranceLégislatives 2024 en France : Un scrutin décisif, à double inconnues et à enjeux en cascadeThe path from the Top Jobs to the official start of the new European Commission in December 2024Europe chooses Ursula againEurogroup meeting of 20 june 2024EU leaders meet to discuss top jobsL'Université Paris 1 Panthéon Sorbonne a décerné le DHC à Sofia CorradiThe VI Conference and Summer School in Ventotene was held from 9 to 14 JuneThe 50th G7 summit in ItalyEU hits Chinese EVs with tariffsDedicato ad Eugenio Colorni, il quinto appuntamento dei Dialoghi Europei. Europolitiche a Roma con la Fondazione Buozzi e l'Istituto SpinelliEuropean election 2024: Live results and analysisJoe Biden effectue depuis mercredi une visite de cinq jours en FranceECB lowered its key deposit rate to 3.75%, in its first interest rate cut since 2019Marco Buti agli European Dialogues di EuropoliticheMacron and Scholz: all Europeans want a stronger EU in the worldEuropolitiche : Marco Buti guest at the European Dialogues in FlorenceSteinmeier welcomes Macron to Berlin: "We need an alliance of democrats in Europe"Europolitiche: nuovo appuntamento con gli European Dialogues a FirenzeGli European Dialogues del maggio fiorentino di EuropoliticheUK PM Sunak calls surprise July electionMacron to meet German president in first state visit in 24 yearsG7 Finance Meeting in Stresa from 23 to 25 May"L'Europa avvincente": cinque esperti e il loro saggio agli incontri fiorentini di EuropoliticheLagarde: “A genuine capital markets union is needed”.EU: we aim to fill the gap in industrial policies for the development of Artificial IntelligenceChiara Bini a Firenze al nostro ciclo di incontri di cultura politica
europolitiche

Gli Stati UE non importeranno più il carbone russo

07-04-2022 12:57

Europolitiche

Europolitiche, europolitica, invasione russa , sanzioni alla russia, ecofin,

Gli Stati UE non importeranno più il carbone russo

quinto pacchetto di sanzioni europeo contro la Russia : scatta il divieto di importazione del carbone russo

Le atrocità dell'invasione russa in Ucraina stanno convincendo i 27 Paesi Ue ad allargare le sanzioni contro la Russia al capitolo “energia”.

 

Bando al carbone russo

ll bando al carbone russo è la misura, escogitata dagli sherpa di Bruxelles, su cui tutte le delegazioni degli Stati Ue sono stati disposti a convergere all’Ecofin del 5 aprile considerando che una eventuale rinuncia al gas russo è quantomeno complicata per la prima e la terza economia europea, quella tedesca e italiana. Per gas e petrolio  – è l’orientamento emerso all’Ecofin – si procederà con gradualità.

L’orientamento è emerso all’Ecofin è stato sintetizzato dal ministro delle Finanze francese Le Maire. "I Ventisette hanno dato prova della loro disponibilità a estendere le restrizioni a sulle importazioni e le esportazioni" della Russia, "hanno indicato la loro determinazione ad ampliare la lista delle personalità e l'elenco delle imprese assoggettate a sanzioni e hanno indicato la loro volontà di includere nelle sanzioni il settore energetico, in proporzioni e seguendo un calendario da definire".

 

Le misure specifiche 

Il primo è un divieto di importazione di carbone dalla Russia, che vale 4 miliardi di euro all'anno,

La seconda misura del pacchetto è un totale divieto di transazione su quattro importanti banche russe, per il 23% della quota di mercato nel settore bancario russo,tra cui la seconda banca russa Vtb.

Il terzo pilastro è il divieto di accesso ai porti dell'Unione alle navi russe e alle navi operate dalla Russia, ad eccezione di avi cargo con prodotti agricoli e alimentari, gli aiuti umanitari e di fornitura energetica.

Di altri 10 miliardi di euro è composta la quarta parte delle sanzioni sulle esportazioni mirate a computer quantistici e semiconduttori avanzati ma anche macchinari e mezzi di trasporto delicati.

Altri 5,5 miliardi di euro di sanzioni sono previsti su prodotti dal legno al cemento, dai frutti di mare ai liquori, e il divieto alla partecipazione delle società russe agli appalti pubblici negli Stati Ue.

 

Le sanzioni ad personam

Bruxelles ha inoltre aggiunto alla sua lista di persone colpite da restrizioni, divieto d viaggi e congelamento dei beni sia  Ekaterina Tikhonova che Maria Vorontsova, le figlie di Putin dal suo primo matrimonio.

Tra i grandi oligarchi spiccano i nomi dei sanzionati Herman Gref, a capo della più grande banca russa, Oleg Deripaska,  oligarca del'alluminio, nonchè Alexander Shulgin, il capo della piattaforma di e-commerce Ozon, Boris Rotenberg, uno dei più stretti soci in affari del presidente Putin e Said Kerimov, che controlla la più grande società per l'estrazione dell'oro Polyus.

 

redazione @europolitiche

Cross-media in Italian on the policies of European institutions and governments of European Union countries

Cross-media in Italian on the policies of European institutions and governments of European Union countries


instagram
twitter
whatsapp

WEBSITE CREATED BY Q DIGITALY

©2021-2022 di Europolitiche.it